Articoli

Etichette alimentari, lo stile minimal è sempre più in voga

Le etichette degli alimenti svolgono un duplice scopo: da una parte forniscono all’acquirente informazioni utili sul prodotto in questione, mentre dall’altra giocano un ruolo cruciale a livello di marketing poiché devono saper attirare gli sguardi e persuadere della bontà dell’acquisto.

Entrambi gli aspetti sono in costante cambiamento, sia perché le norme europee a livello di etichettatura alimentare si evolvono nel tempo per assicurare al consumatore una sempre maggior consapevolezza di ciò che acquista, che per via delle preferenze degli acquirenti che sono influenzate da trend sempre nuovi.

Etichette stilizzate di alimentiA quest’ultimo proposito vogliamo parlare di un particolare stile che da qualche anno si sta affermando trasversalmente nelle più diverse categorie di prodotti: l’aspetto minimal che contraddistingue molte delle odierne etichette degli alimenti.

Nel solco della filosofia less is more che ha preso piede di recente, il consumatore attribuisce un maggior valore a quei prodotti che hanno etichette semplici e chiare da comprendere, che siano evocative del concetto di genuinità dell’alimento e che trasmettano una sensazione di fiducia.

Questa predilezione per il minimalismo si riscontra non solo a livello grafico, con etichette senza fronzoli e caratterizzate da colori non vistosi e che in qualche modo richiamano al concetto di rusticità, ma anche in termini di descrizioni stesse del prodotto: “togliere” qualcosa, riportando ad esempio diciture come «no OGM» o «senza glutine» oppure riducendo al minimo la lista degli ingredienti, significa in realtà “aggiungere” qualità e naturalità al prodotto e, quindi, far presa sulla sensibilità del consumatore nei confronti di tali tematiche.

Qualunque sia il vostro concetto di etichettatura alimentare e il messaggio che desiderate trasmettere agli acquirenti, Cartongraf è al vostro servizio per la progettazione e la stampa di etichette per ogni tipo di applicazione. L’esperienza di oltre cinquant’anni nel settore cartotecnico, l’impiego di materiali e inchiostri per alimenti e la creatività che contraddistingue l’azienda sono garanzia della produzione di etichette per cibi e fasce per salumi e insaccati di qualità elevata.

Clicca qui per saperne di più sulle nostre fasce ed etichette per alimenti oppure invia a commerciale@cartongraf.eu la tua richiesta di informazioni o preventivi.

Etichette “più veritiere” per gli alimenti: lo chiedono le autorità tedesche

Ciò che mangiamo esercita un effetto diretto sulla salute del nostro organismo, nel bene e nel male. Ormai siamo abituati ad acquistare al supermercato i cibi per la nostra alimentazione quotidiana, che spesso sono prodotti a livello industriale e poco trasparenti in termini di qualità e provenienza degli ingredienti: prodotti di questo tipo possono causare ripercussioni negative sulla nostra salute nel lungo periodo, ed è importante essere consapevoli di quello che finisce nel nostro piatto.

Riguardo a questo importante e sentito argomento è intervenuta recentemente la Deutschen Lebensmittelbuch-Kommission (DLMBK), commissione tedesca che si occupa di protocolli alimentari che, auspicando una “maggior trasparenza e veridicità” in termini di Presidente del BLVH e ministro Schmidtinformazioni riportate in etichetta, ha presentato nuove linee guida di etichettatura appositamente pensate per far sì che i cibi acquistabili nei supermercati siano “più in linea con le aspettative dei consumatori”.

«Il prodotto deve corrispondere a ciò che è riportato sul packaging,» ha dichiarato  Christian Schmidt, ministro dell’Agricoltura tedesco, citando un paio di esempi: «nelle confezioni che contengono verdure miste con asparagi, gli asparagi all’interno devono corrispondere all’immagine in etichetta. Le salsicce a base di pollame devono contenere principalmente carni avicole, e non suine».

Grazie a questa iniziativa i consumatori tedeschi potranno essere più tranquilli riguardo agli alimenti che acquistano per sé e per la propria famiglia; chissà che un miglioramento in tal senso non arrivi, prima o poi, anche in Italia, con la messa a punto di etichette per alimenti ancor più chiare e trasparenti.

Qualsiasi possibile cambiamento possa essere introdotto, dalle specifiche di legge alle iniziative su base volontaria dei singoli produttori, Cartongraf s.a.s. con le sue etichette di alta qualità sarà pronta con la sua expertise a soddisfare le esigenze di un mercato, quello alimentare, in costante cambiamento ed evoluzione.

L’etichettatura alimentare potrebbe estendersi anche alle bevande alcoliche

La legislazione europea in materia di sicurezza alimentare e trasparenza nei confronti del consumatore impone alle industrie di settore di inserire in etichetta una serie di informazioni utili a tracciare l’identikit del prodotto e consentire, pertanto, di scegliere consapevolmente.

Numerose sono le leggi europee che vegliano in materia – una fra tutte, l’importante regolamento 1169/2011 entrato in vigore nel 2014 e la cui adozione si concluderà in Brindisi con boccalimaniera definitiva nel dicembre 2016. Ma nemmeno questo regolamento prende in considerazione un’importante categoria di prodotti: le bevande alcoliche, sulle cui etichette sono presenti solo informazioni parziali rispetto a quelle dei cibi.

Secondo le leggi comunitarie, ad esempio, non vi sono obblighi di indicare le calorie presenti in vini, birre e altre bevande, ma soprattutto non sono riportate informazioni sui rischi legati al consumo eccessivo e continuativo – ovvero malattie del fegato, dipendenza e in alcuni casi anche tumori: per questo soprattutto nei paesi anglosassoni si sta parlando molto del problema e delle possibili soluzioni.

In Italia, complice anche una cultura del bere che privilegia la qualità piuttosto che la quantità, il problema è forse meno sentito ma sicuramente anche i consumatori del nostro paese trarrebbero vantaggi da una maggior trasparenza delle etichette.

Per ora, comunque, in Italia possiamo senz’altro beneficiare della qualità e delle etichette Cartongraf per alimenti, prodotte con materiali ad alta resistenza e che pertanto risultano sempre ben leggibili anche nelle condizioni di conservazione più complesse.

Etichette per alimenti: dalla Polonia una importante proposta anti-OGM

A livello comunitario, soprattutto negli ultimi anni, sono stati molti gli sforzi compiuti affinché i consumatori europei potessero contare su un’etichettatura trasparente ed esaustiva degli alimenti confezionati. Alcune novità importanti sono state, ad esempio, l’obbligo di elencare lotto e stabilimento produttivo, di evidenziare gli allergeni presenti e di specificare l’origine dei grassi vegetali, solo per citarne alcune, eppure nonostante queste ‘conquiste’ i margini di miglioramento sono ancora molti.

Alimentazione di vacche da latteAd esempio in Polonia in queste settimane si sta parlando molto della proposta di introdurre l’obbligo di introdurre etichette che segnalino la totale assenza di OGM – non solo fra gli ingredienti, ma anche sotto forma di mangimi usati in zootecnia.

È infatti risaputo che il 60% dei mangimi europei è importato, e che i maggiori produttori sono paesi extra-UE in cui è legale coltivare OGM. Prendiamo, ad esempio, la soia: questo prodotto ad alto contenuto proteico, fondamentale in zootecnia, nel vecchio continente è per l’80% importato da paesi come USA e Brasile in cui la stragrande maggioranza delle coltivazioni è geneticamente modificata.

Gli attivisti anti-OGM auspicano che le loro proposte di etichettatura vengano recepite dalla UE, migliorando così la trasparenza verso i consumatori. Una cosa è certa: qualsiasi cambiamento potesse verificarsi a livello europeo, in qualunque ambito, Cartongraf sarà pronta a recepirlo al meglio grazie alla sua lunga esperienza e alla notevole flessibilità che contraddistingue il suo servizio di realizzazione di etichette per alimenti.

L’etichettatura degli alimenti nella UE, novità sull'origine dei cibi

Alcuni mesi fa il Ministero per le Politiche Agricole aveva interpellato circa 26 mila cittadini in una consultazione pubblica riguardante gli acquisti alimentari. Uno dei risultati più interessanti ad emergere era stato il desiderio, manifestato da oltre 9 connazionali su 10, di conoscere la provenienza dell’alimento e per 8 su 10 di vedere riportato in etichetta il luogo dove sono state effettuate le lavorazioni.

Reparto frigo con carni di un supermercatoLa “fame” di conoscenza da parte dei consumatori – non solo italiani, ma anche europei – è stata tuttavia recentemente disattesa dalla Commissione Europea che, dopo aver ipotizzato un obbligo per i produttori di specificare sulle etichette le provenienze degli alimenti, è tornata sui suoi passi indicando che è preferibile invece una scelta volontaria.

Grande è stata la delusione da parte delle associazioni di consumatori, che temono che questo dietrofront possa rappresentare un alibi per i cibi di scarsa qualità e dubbia provenienza. Tuttavia una cosa è certa: le aziende che difendono il Made in Italy non saranno scalfite da questo provvedimento, anzi, dal momento che potranno continuare a fregiarsi in etichetta della qualità e dell’italianità dei loro prodotti.

Quali che siano le future evoluzioni nel panorama dell’etichettatura alimentare europea, che sta attraversando oggi un’importante fase di cambiamento, una certezza ci sarà sempre: la produzione effettuata da Cartongraf continuerà a rappresentare un punto di riferimento per i clienti che desiderano apporre sui loro prodotti etichette informative, resistenti ed esteticamente pregevoli.

 

Con Cartongraf etichette per alimenti sempre al passo coi tempi

Sembra essere ormai tramontata definitivamente l’epoca in cui, pur acquistando un alimento corredato di etichetta, non si era in grado di sapere davvero “tutto” riguardo al prodotto in questione.

Acquirente che spinge carrello di supermercatoNegli ultimi anni l’Unione Europea si è molto impegnata dal punto di vista legislativo affinché l’etichettatura alimentare diventasse più a misura di consumatore e, finalmente, anche nel nostro paese stanno entrando in vigore le novità contenute nel Regolamento 1169/11.

È fissata al 13 dicembre prossimo l’introduzione obbligatoria di un nuovo sistema di etichettatura – che peraltro molte aziende già ora hanno adottato su base volontaria – all’insegna della trasparenza.

Fra le principali novità introdotte ricordiamo la presenza della tabella nutrizionale con la precisazione dei contenuti in grassi saturi, sale e zuccheri, e una lista degli ingredienti in cui è fatto obbligo di precisare la tipologia dei grassi vegetali presenti. Molto importante sarà anche l’evidenziazione degli allergeni eventualmente presenti, così come il rispetto delle dimensioni minime stabilite per i caratteri delle informazioni obbligatorie che quindi risulteranno meglio leggibili.

Grazie alla sua lunga esperienza nella progettazione e realizzazione di etichette per alimenti, con particolare riferimento ai prodotti di salumeria, Cartongraf è pronta ad affrontare al meglio l’introduzione delle novità di cui sopra.

Le etichette Cartongraf sono pensate per conquistare lo sguardo del consumatore con il loro design accattivante, fornendogli utili informazioni sul prodotto e con il vantaggio di resistere in modo ottimale a umidità e sbalzi termici grazie all’utilizzo di inchiostri e supporti di stampa di qualità elevata.

Etichette per alimenti: per capire cosa mangiamo in modo chiaro ed esaustivo

Quanti di noi ogni giorno, quando scelgono di preparare da mangiare, si accorgono che mancano gli ingredienti e corrono subito al supermercato?

Oppure, quante famiglie, durante il week end, fanno la spesa per la settimana e riempiono i carrelli di prodotti alimentari di ogni genere?

Ma vi siete mai soffermati a leggere le etichette di ogni singolo prodotto che acquistate? Sapere cosa c’è realmente dentro al cibo che mangiamo, dovrebbe essere di interesse rilevante e di fondamentale importanza per tutti.

L’azienda Cartongraf realizza etichette per alimenti, in particolare crea le fasce per i salumi e tutti gli insaccati, come ad esempio i prosciutti: nello specifico, si tratta di una lavorazione molto attenta e particolare la quale richiede competenze specifiche e l’impiego di materiali idonei, ossia carta e inchiostri certificati per alimenti.

Tutto lo staff di Cartongraf è a disposizione per soddisfare  le richieste dei clienti e dare un contributo alla qualità in materia di etichettatura dei prodotti alimentari.

Etichette per alimenti resistenti agli sbalzi di temperatura

Sono sempre di più gli alimenti che necessitano di un’etichettatura precisa e curata nei minimi dettagli. Le etichette per alimenti devono essere leggibili e ben attaccate alla superficie delle confezioni, in modo che il consumatore possa leggere con facilità e immediatamente tutti i valori nutrizionali e gli ingredienti di cui sono composti.

La richiesta di etichette per il settore alimentare è sempre in notevole aumento ed essendo così importante è bene che il lavoro finito sia funzionale e di qualità. Cartongraf, ditta di cartotecnica di Parma, propone un servizio completo che va dalla realizzazione alla stampa di etichette in grado di resistere agli inchiostri e agli sbalzi di temperatura.

L’azienda si è evoluta nel corso degli anni, tanto da essere ormai un punto di riferimento per lavorazioni di stampa eseguite con i migliori macchinari. Personale esperto e qualificato completa l’attività che è in grado di soddisfare tutte le esigenze più particolari.

Per maggiori informazioni circa le etichette per alimenti, chiamate il numero di telefono 0521 673143 o manda un e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica info@cartongraf.eu.

Etichette per alimenti sempre leggibili grazie agli esperti di Cartongraf

Le etichette poste sugli alimenti sono di fondamentale importanza per sapere tutte le informazioni riguardo un prodotto specifico. L’Unione Europea è sempre più impegnata sul fronte delle etichette e della loro compilazione, che deve garantire ogni dato utile per il consumatore.

Per questo Cartongraf è un punto di riferimento per la realizzazione di etichette alimentari di qualità e adeguate all’occorrenza.

La ditta di Parma, specializzata in cartotecnica, mette al servizio i migliori esperti del settore e macchinari all’avanguardia in grado di produrre etichette pratiche e dagli elevati standard qualitativi.

I materiali impiegati sono tutti scelti accuratamente, in modo da garantire la validità della carta e degli inchiostri che restano inalterati nonostante gli sbalzi di temperatura e quindi sempre leggibili.

I professionisti di Cartongraf mettono a disposizione tutta loro esperienza per soddisfare tutte le richieste e dare un contributo alla qualità in materia di etichettatura dei prodotti alimentari.

Etichette per alimenti: scegliere materiali resistenti e inchiostri certificati


fasce_salumi_Cartongraf
E’ importante acquistare alimenti sani, che presentano etichette con tutte le diciture sulle caratteristiche e il luogo di provenienza per una maggiore sicurezza e tranquillità. Il benessere di ognuno passa anche dai cibi e avere la possibilità di scegliere gli alimenti più adatti, leggendo le etichette, non è così scontato. Quindi, è di fondamentale importanza trovarsi di fronte a fascette realizzate con materiali di qualità, in modo da resistere a luoghi umidi, come i banchi frigo, agli sbalzi di temperatura e al contatto con l’acqua, e poter essere lette in tutta facilità.

Cartongraf, azienda cartotecnica di Parma, produce etichette per alimenti e fasce per salumi, prestando la massima attenzione alla scelta dei materiali e degli inchiostri: la carta di qualità e i colori selezionati in base al progetto, permettono di realizzare un prodotto alquanto attraente e resistente.

Esperti del settore metteranno la servizio professionalità e l’utilizzo degli strumenti tecnologici più avanzati per perfezionare un lavoro che richiede attenzione e precisione con lo scopo di agevolare il consumatore finale nella scelta del prodotto.